ABC challenge: Y sta per…

This post in English

Ciao! Oggi prima le foto:
smalto-yes-love-shimmer-verde-foresta
Nail-polish-esmalte-nagellack-yes-love-forest-green-shimmer
yes-love-forest-green-microglitter-verde
Nail-polish-esmalte-nagellack-yes-love-forest-green-microglitter
La lettera Y è stata una scelta difficile ma mi piace molto il risultato. La Y dell’ABC challenge sta per Yes Love, una marca di smalto cinese. Li trovo in un negozio di cinesi (appunto) a un euro l’uno, per cui non mi aspettavo molto da questi smalti (ammetto di averli presi per l’iniziale e per la forma della boccetta), invece questo verde è un colore molto bello. Le bottigliette di questa marca o hanno la forma di quelle della Nubar oppure questa forma simpatica che ricorda certi cuscini dei divani.

Ho applicato due strati di Yes Love 402, un verde foresta con shimmer/microglitter smeraldo; l’altro colore in foto (non utilizzato, è per farvi vedere la boccetta) è il 441. La prima passata è molto trasparente e disomogenea, ma alla seconda si sistema tutto. Le foto tendono ad appiattire il colore; è molto scuro all’ombra ma molto luminoso e shimmer alla luce, peccato che non si sia visto un raggio di sole in questi giorni.
Mi aspettavo una vera schifezza, invece sono stata piacevolmente sorpresa: è un colore che potrebbe tranquillamente rientrare nella collezione invernare di qualche brand più costoso (mi ricorda alcuni Zoya) e sfido chiunque a guardarmi le unghie e dire che è uno smalto da un euro. Non ho neanche trovato toluene, dbp, canfora e compagnia bella come ingredienti!
Cosa ne pensate di questa marca?

Per oggi è tutto. Vi auguro buona vigilia e buon Natale!

10 thoughts on “ABC challenge: Y sta per…

  1. Simona LightYourNails

    In effetti mi ricorda lo Zoya Veruschka con top coat. Ma quanta puzza fa? Perchè il mio problema con gli smalti cinesi è la puzza… alcuni mi fanno venire subito il mal di testa 🙁

    Reply
    1. Valentina - Nail Polish Army

      Guarda, secondo me é nella media, neanche tra i più forti. Un pupa lasting colour mi sembrava peggio, ad esempio, oppure certi rinforzanti… In ogni caso se li dovessi trovare in giro non credo ti dicano niente se lo apri, ho visto ragazze provare direttamente sul viso eyeliner e mascara (non tester)…

      Reply
    1. Valentina - Nail Polish Army

      Dal vero è ancora meglio!
      È da un bel po’ che puntavo questi smalti giusto per la boccetta, ma volevo vedere se arrivavano nuovi colori che mi entusiasmassero di più. Alla fine non arrivava questa marca e sotto alle due dita di polvere che ho dovuto togliere dalla boccetta questo verde si è rivelato davvero carino 😀

      Reply
  2. Cristina (@PeeBeforePolish)

    Ribadisco anche qua, da noiosona quale io sono, che da me i cinesi li vendono a 3.50-4€, quindi mi vado a rintanare in un angolino a piagnucolare ed inveire contro gli esosissimi cinesi di PaVVVVVma, che a quanto pare si sono adattati pure troppo… -.-”’ :”(

    Reply
    1. Valentina - Nail Polish Army

      Ribadisci pure, non so dove te ne fossi già lamentata in precedenza ma ne hai tutto il diritto! Poi, da super noiosona quale sono, con me sfondi una porta aperta 😉
      € 3,50-4 è davvero esagerato; forse avere qui la maggiore comunità cinese in Italia gli impedisce di accordarsi sui prezzi. Devo dire che di solito i cinesi meglio forniti li vendono anche a 1,50-2 euro, ma se mai chiedessero di più ci sarebbero altri mille negozi dietro l’angolo a venderli a prezzi più bassi.
      Mi chiedo se vendano anche tutto il resto a prezzi maggiorati!

      Reply
  3. Vania

    molto belo il risultato e hai ragione… guardando le unghie nessuno potrebbe immaginare che si tratta di uno smalto da 1 euro 😀
    di questa marca ho un rosa stupendissimissimo e un giallo che per essere un giallo non è neanche malaccio ;D

    Reply

Leave a Reply / Lascia un commento