Twinsie Friday duochromes: confronto Chanel Azuré vs. Sinful Colors Gorgeous

This post in English

Buonasera! Oggi confronto Chanel 657 Azuré e Sinful Colors 804 293 Gorgeous. Saranno dupes (duplicates=copie)?
Facciamo una prova: indovinate qual è uno e qual è l’altro! (Cliccate su qualsiasi foto per ingrandirla)

Allora, ci siete riuscite? No? Tutte le foto di questo post sono due passate di Chanel Azuré su indice e anulare e due passate di Sinful Colors Gorgeous su medio e mignolo. Con luce intensa sia naturale che artificiale, e/o osservando le unghie frontalmente, i due smalti hanno lo stesso colore, riflessi inclusi. Però (c’è un però), all’ombra e/o osservando le unghie di sbieco, lo Chanel vira più velocemente al blu del Sinful Colors. Nell’ultima foto è visibile il blu più scuro a cui arriva Azuré.

Quindi, sono dupes? Beh, dipende dalla vostra definizione di dupes. La maggioranza delle persone di certo non avrà bisogno di avere sia Azuré che Gorgeous, e non sarebbe nemmeno in grado di distinguerli se non applicati in parallelo. Invece, l’occhio allenato delle smaltare professioniste vedrà una differenza tra i due, perché il cambio di colore non è esattamente lo stesso. Per questo motivo direi che sono dupes solo a luce intensa ma non all’ombra. È comunque una signora alternativa allo Chanel, lasciatemelo dire.

Un paio di esperimenti degni di nota: Gorgeous steso sopra una base blu scuro rivela riflessi blu ugualmente profondi a quelli dello Chanel, ma allo stesso tempo esalta un sottotono leggermente verde sotto luci forti (che lo Chanel non accentua). Una base creme nera è troppo forte per il Sinful e lo allontana dall’Azuré esaltando troppo quel riflesso verde. Ma se siete fan dei layering potete andare alla ricerca della base perfetta; io sono sicura che esista!
Chanel Azuré è stato anche confrontato con China Glaze Deviantly Daring, che è leggermente più scuro ma comunque un’ottima alternativa allo Chanel. Secondo me questi due sono ciò di più dupe dell’Azuré che sia al momento in commercio.

Spero di esservi stata utile. Fatemi sapere come vi sembrano questi due smalti, e anche cosa ne pensate di questa disposizione delle immagini. Io la preferisco a quella solita per i post che hanno tantissime foto, ma è la vostra opinione che conta 🙂

28 thoughts on “Twinsie Friday duochromes: confronto Chanel Azuré vs. Sinful Colors Gorgeous

  1. Simona Light Martinini

    Dupe al 90%? Sono d’accordo con te: la mutanda perfetta esiste sicuramente per arrivare almeno al 99%! Personalmente per me già così sarebbe abbastanza per farmi comprare uno smalto da 4€ anzichè uno da più di 20€!

    Reply
    1. Valentina - Nail Polish Army

      Io oscillo tra il “Azuré non mi serve” e “lo voglio!”, ma sicuramente il sinful è un’ottimo smalto anche nel il prezzo! E pensavo proprio a te quando scrivevo della mutanda, con il tuo occhio la troveresti in due minuti 😉

      Reply
  2. goldfrancine

    Sono molto simili, ma per me non abbastanza. Ho Gorgeous ma temo proprio che prenderò lo stesso Azuré, perché Gorgeous vira un po’ troppo sul verde per i miei gusti e perché comunque gli smalti Chanel valgono tutti e 18 gli euro che spendo (passò l’angelo e disse “Amen!”), e non mi devo ammattire per la giusta mutanda. Grazie per la comparazione, mi è stata davvero utilissima! Per il Gorgeous, hai provato a stenderlo su di una base nude?

    Reply
    1. Valentina - Nail Polish Army

      Io a meno di 21,50 non lo trovo 🙁 Ma a parte quello, sono ancora combattuta se prendere Azuré o no. Di sicuro i suoi soldi li vale, ma se riesco ad accontentarmi del Sinful è meglio 😀
      Sono contenta che il post ti sia servito. Ora provo su un nude e ti dico!

      Reply
      1. Valentina - Nail Polish Army

        Ho provato su un nude beige effetto “mannequin hand”, un nude rosato e un beige (il kiko Satin Taupe della celebration nail lacquer che ho postato anche sul blog). E anche un verde acido ma solo perché ce l’avevo già sull’unghia 😀
        Non mi convince nessuna di questi, perché esaltano il riflesso verde che Azuré non ha e non riescono a dare i suoi riflessi blu profondi. Tra questi quello che va meglio è il Kiko, che fa uscire un pochino i riflessi blu.

        Reply
      2. goldfrancine

        Nemmeno nelle profumerie di quartiere? Davvero? Chi si accontenta gode, dice il proverbio; il mio problema è che Madame Bovary c’est moi! 😉

        Reply
  3. Ere-Kanezawa

    Adoro la tua costanza XD è da un bel po’ che parliamo di Azure/Gorgeous e il tuo post bello studiato mi piace *_* scommetto che a molte è servito, ma devo ancora capito se ti sei rassegnata o no!
    Ma ce l’hai la carta Black della Sephora? Che magari con quella viene fuori un prezzo accettabile… (circa)…

    Reply
    1. Valentina - Nail Polish Army

      Grazie 😉 Devo capirlo ancora anche io se rassegnarmi o no 😀 Per ora sono a un quasi-Azuré non mi serve, sicuramente non a prezzo pieno.
      Non ho ancora la black, ho fatto la tessera da poco e per ora sono ancora alla white. Confido nei saldi per passare alla black 😀

      Reply
  4. Piola

    Anch’io lo trovo utilissimo come post! Ancora non ho ceduto a Chanel…magari succede che se cedo me ne innamoro pazzamente, e per questo sono anch’io molto combattuta…Ai posteri l’ardua sentenza (se cederò o meno 🙂 ) Ho il Deviantly Daring però! 🙂

    Reply
  5. QueenMiSeRy

    Al di là dello Chanel, mi hai aperto un mondo sul Gorgeous. Lo implementerò sicuramente, non avevo mai pensato di stenderlo sul blu. Lo avevo preso quando ancora ero ignara dell’uso dell’underwear….

    Reply
    1. Valentina - Nail Polish Army

      Santa Simona della mutanda 😛
      Questo Gorgeous è uno smaltino di tutto rispetto, ne ho apprezzato la coprenza da solo ma è bello anche da esplorare con layering. Scommetto che lo proverai sui blu 😀

      Reply
    1. Valentina - Nail Polish Army

      Grazie Sara! Io ho cercato di cogliere tutte le diverse sfumature, però alla fine è anche una questione personale dire se siano dupes o no. L’importante è che la scelta di acquisto di entrambi o solo di uno dei due sia consapevole 😉

      Reply
  6. Cristina (@PeeBeforePolish)

    Ottimo post, esaustivo e pieno di indicazioni utili! Io per fortuna sono immune dal virus Azuré, spero però mi passi il trip per Bel-Argus… A meno che non mi troviate un dupe anche per quello!!!! 😀 (che piiiiiiiiiigra!)

    Reply
  7. Aly MaiSenzaSmalto

    Utilissimo!!
    Avendo sbavato sull’Azuré per qualche giorno (maledetta la volta che l’ho provato) la differenza l’ho notata. Il bello dello smalto per me è proprio quel cambio in azzurro ^_^
    Detto questo, mi sono ripromessa di non spendere più di 20€ (da Limoni si trovava a 22,50) e ovviamente quando è arrivato lo sconto Sephora (che da 22,90 mi avrebbe portato a 18 e rotti…)…LUI era esaurito (ho cercato in tre posti diversi). Comunque oscillo anch’io tra il “lo voglio” e “non mi serve”. Se aspetto ancora un po’ termina anche da Limoni e poi sono a posto 😛

    Reply
    1. Valentina - Nail Polish Army

      Sono contenta che ti sia stato utile! È davvero un bello smalto e provarlo è davvero rischioso, ma devo dire che con il tempo mi sono convinta a lasciarlo lì. E poi appunto, tra poco non si troverà neanche più in giro 😀

      Reply

Leave a Reply / Lascia un commento